Avviso di scadenza




La licenza scade tra: giorni




Per avviare la procedura di rinnovo: cliccare qui

Censimento categorie speciali: novità normative

Descrizione

Il corso si propone come un valido supporto ai professionisti che devono predisporre denunce di nuova costruzione o variazione catastale relative ai fabbricati a destinazione speciale, affrontando le principali criticità per il calcolo della rendita catastale tramite un completo escursus normativo, arricchito da circolari, note operative, istruzioni, ecc. a partire dal 1939 fino alle ultimissime novità della Legge di Stabilità e Circolari.

Obiettivi

Il corso ha l'obbiettivo di cercare di chiarire e mettere ordine in merito alla specifica e delicata materia relativa alle procedure e metodi di calcolo della rendita catastale per gli immobili speciali censibili nelle categorie catastali D ed E, con riferimento alla normativa, istruzioni e circolari specifiche che si sono succedute nel tempo e che hanno inciso sull'oggetto e modalita' della stima diretta necessaria per il calcolo della rendita catastale, e in particolare alle novita' introdotte dalla Circolare 2 E del 01 Febbraio 2016, che tra l'altro prevede l'esclusione dalla valutazione degli impianti detti 'Imbullonati'.

Programmi

Il Corso, della durata di 8 ore, prevede la lettura e la conoscenza degli allegati come parte integrante del Corso.

MODULO 1
Specifiche nozioni fondamentali del Catasto Edilizio Urbano

- Le unità immobiliari a destinazione ordinaria
- Le unità immobiliari a destinazione speciale
- Le unità immobiliari a destinazione particolare

MODULO 2
L’evoluzione normativa per il classamento degli immobili speciali e particolari

- Premesse
- Norme di riferimento
- Regio Decreto Legge 13 aprile 1939, n. 652
- Art. 5 del R.D.L. n. 652 del 1939
- Art. 9, comma 1 del R.D.L. (modificato dall’Art. 2 del D.Lgs. 8 aprile 1948, n° 514)
- Art. 10 del R.D.L. (modificato dall’Art. 2 del D.Lgs. 8 aprile 1948, n° 514)
- L’Istruzione III dell’anno 1942
- DPR 1° dicembre 1949, n. 1142
- D.M.F. del 2 gennaio 1998, n. 28

MODULO 3
Le Circolari esplicative fondamentali

- Art. 1, comma 244 della Legge 23 dicembre 2014, n. 190
- Circolare n. 6/2012, interpretazione autentica
- Legge 28 dicembre 2015, n. 208, (Legge di Stabilità 2016)
- Circolare 2/E/2016
- Gli impianti fissi e inamovibili
- Considerazioni in merito alle circolari 6/2012 e 2/E/2016

MODULO 4
Le categorie catastali speciali e particolari ante e post 31/01/2016

- Gruppo D ante 31 Gennaio 2016
- Gruppo E ante 31 Gennaio 2016
- Gruppi D ed E post 31 Gennaio 2016
- Procedimenti di stima e parametri utilizzabili
- 4 Allegati tecnici

MODULO 5
Procedura DOCFA 4.00.3 - dichiarazione Art.1 C.22 L. 208/2015

- Esempio di dichiarazione per scorporo “imbullonati”

QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE

Alla fine delle lezioni è stato predisposto il Questionario di soddisfazione dei partecipanti al Corso.

Indirizzato

Geometri, Geometri laureati, Studenti, Praticanti, Docenti, Architetti, Ingegneri e Periti industriali.

Riferimenti normativi/Credifi formativi

Circolare n. 2 9 gennaio 1990
Circolare n. 2/E/2016
Circolare n. 4/2006
Circolare n. 4/2007
Circolare n. 6-2012
DLGS 8 aprile 1948 n.514
DMF 2 gennaio 1998 n.28
DPR 1 dicembre 1949 n.1142
Istruzione III del 1942
Legge 11 agosto 1939 n.1249
Legge 23 dicembre 1996 n.662
Legge 23 dicembre 2014 n.190
Legge 28 dicembre 2015 n.208
RDL 13 aprile 1939 n.652

 

MAGGIORI INFORMAZIONI COMPRA IL CORSO

Prezzo

€ 70 IVA INCLUSA

Durata

8 ore

Crediti

Nr. 8

ENTE

Collegio dei Geometri di Torino e Provincia

Validità

03/05/2016 - 31/12/2017

 

COSA OFFRE IL CORSO


Potrai scaricare liberamente tutta la documentazione inerente al Corso.

 

Alla fine del Corso riceverai l’Attestato di partecipazione numerato con codice di tracciamento univoco e antifrode.

 

 

Potrai consultare il Glossario tecnico in ogni momento.

 

In caso di problemi tecnici o segnalazioni di imperfezioni, è attivo il servizio di tutoraggio online.

 

 

FUNZIONAMENTO DEL CORSO


  • Al primo accesso devi visionare tutte le slide, non è possibile proseguire se non in modo sequenziale.
  • Al termine del Modulo (la lezione) è sempre presente un test intermedio vincolante composto da quiz che vengono presentati in modo casuale: per poter proseguire al Modulo successivo è obbligatorio superare la quota dell’80% del punteggio finale.
  • Puoi interrompere la tua formazione e riprenderla quando vuoi, CoreStudio tiene traccia del percorso formativo.

 

 

DEVICE


Per accedere alla formazione online CoreStudio non è necessaria alcuna installazione, i Corsi vengono erogati via web browser dai server CoreCube Srl.

 

 

I Corsi della piattaforma CoreStudio si possono utilizzare in mobile anche tramite i tablet IOS e Android.